SAN MARTINO, POLEMICA STRUMENTALE, LE ATTRAZIONI CI SONO


Sterile polemica sorta per la festivita di San Martino, accuse pretestuose alle quali risponde l’assessore agli eventi Angela D’Este : “Come sempre c’è chi non sa che screditare e gettare fango senza prima informarsi ed evitare così delle magre figure. Mi riferisco a quanti stanno raccontando in giro, sui social e sui mezzi stampa che l’amministrazione non avrebbe organizzato nulla per San Martino, o peggio, avrebbe negato qualsiasi tipo di richiesta di manifestazioni.

Mi spiace quindi dare un dispiacere a questi disfattisti da tastiera, ma le bancarelle ci sono, sono in Piazzale Europa, visto e considerato che essendo pervenute meno richieste rispetto agli anni passati abbiamo ritenuto di non chiudere la viabilità in Viale San Marco.

Domani oltre alle bancherelle di San Martino ci sarà il consueto mercato ortofrutticolo del sabato mattina.

Non vedo l’ora di leggere cosa non faremo per le festività”.

Be the first to comment - What do you think?
Posted by Gilberto Boscolo - 11 novembre 2016 at 23:43

Categories: Comune di Chioggia, Eventi   Tags: , ,

NOMINA PER SORTEGGIO DEGLI SCRUTATORI PER REFERENDUM DEL 4 DICEMBRE

Si è riunita ieri mattina giovedì 10 novembre alle ore 9.00 la Commissione Elettorale per la nomina dei 154 scrutatori per il Referendum Costituzionale in programma domenica 4 dicembre.

La Legge prevede che la commissione elettorale comunale debba procedere alla nomina degli scrutatori all’unanimità, scegliendoli fra i nominativi che rientrano nell’albo, non possono quindi essere nominati scrutatori “esterni all’albo”. Anche la graduatoria dei sostituti deve comprendere persone iscritte nell’albo, aggiornato annualmente.  

Se l’unanimità non è raggiunta, ciascun membro della commissione elettorale vota rigorosamente per solo “un nome”, con riferimento a ciascun ufficio elettorale di Sezione, così come previsto dalla Legge 22/2006. Saranno poi proclamati scrutatori coloro che abbiano ottenuto il maggior numero di voti. Nel caso di parità di voti avrà la meglio il più anziano di età.

La Commissione Elettorale presieduta da Vice Sindaco Veronese ha deciso di procedere ad un prima estrazione casuale dei 154 scrutatori da assegnare ai 50 seggi normali più i due speciali, fra tutti gli iscritti all’Albo degli Scrutatori, che poi sono stati confermati e nominati.

“La Commissione ha deciso di procedere in questo modo” spiega il Vice Sindaco Veronese “in modo da garantire a tutti la stessa possibilità di essere nominati. Non si troveranno più quindi gli stessi scrutatori sempre negli stessi seggi, ma speriamo in questo modo di aver dato anche a chi non ha mai svolto il compito di scrutatore la possibilità di farlo. Certo sarebbe più positivo se tutti i nominati fossero disoccupati o studenti, ma questo per il momento non è possibile. Cercheremo di trovare per il futuro la modalità perché la priorità di sorteggio e nomina sia proprio per queste due categorie.” 

Be the first to comment - What do you think?
Posted by Gilberto Boscolo - 11 novembre 2016 at 22:10

Categories: Comune di Chioggia, Referendum, Scrutatori   Tags: ,

IL PD NON HA LA VERITÀ IN TASCA SUL DEPOSITO DI GPL


​Da quanto fatto dal PD negli ultimi tempi sulla questione del GPL, appare chiaro e lampante che sta lavorando in un’unica direzione: mettere la popolazione, anche per mezzo del Comitato NO GPL, contro l’Amministrazione Comunale, addossandole la responsabilità di non riuscire a bloccare l’impianto.

Infatti il PD, e i suoi principali esponenti, stanno continuando a sostenere che il blocco del deposito è possibile solo annullando il parere di conformità urbanistica rilasciato a suo tempo dall’ex dirigente all’urbanistica Talieh Noori e stanno chiaramente sfruttando sia il Comitato No GPL che l’immagine del ministro Delrio per fare passare questo messaggio, tanto che hanno messo sulla bocca di entrambi la loro poco probabile tesi.

Come ha già ben spiegato il vice-sindaco Veronese, la rettifica di quel parere, ammesso e non concesso che porti a qualcosa, al massimo comporterebbe una sospensione dei lavori, con l’inevitabile conseguenza di provocare una richiesta pluri-milionaria di risarcimento dei danni da parte della Socogas, e col risultato finale del dissesto finanziario del Comune, indebitandolo, e con esso i cittadini chioggiotti, per moltissimi anni a venire.

E QUESTO IL PD NON PUÒ NON SAPERLO.

Noi ci chiediamo allora: se il PD è disposto ad far subire ai cittadini chioggiotti questo pesante fardello, in cambio di un semplice ritardo sulla realizzazione del deposito, SOLAMENTE PER FAR CADERE L’AMMINISTRAZIONE, come la pensano i cittadini? 

Sulla risposta il M5S non ha dubbi in merito!

Adesso il PD ritiene che il parere sia completamente errato, ma cosa ha fatto dopo la commissione consiliare del 30/9/2014, nel corso della quale l’ex dirigente ha dichiarato pubblicamente che l’impianto non aveva elementi di contrasto sotto il punto di vista urbanistico, l’ex consigliere delegato di ASPO ha riferito che “l’unico sistema per poter quantomeno monitorare l’iter è quello di partecipare alle conferenze dei servizi” e, addirittura esponenti dello stesso PD, hanno dichiarato che il Comune non ha margini di manovra per opporsi alla cosa ???

A quel tempo, cioè nel bel mezzo delle 2 conferenze dei servizi, c’era tutto il tempo per intervenire, facendo la voce grossa nei confronti degli enti coinvolti, dalla Provincia di Venezia alla Regione, dal Comitato Tecnico Regionale alla Commissione di Salvaguardia, per finire con i Ministeri competenti.

INVECE NULLA DI QUESTO È STATO FATTO.

Il consigliere comunale del M5S, Daniele Padoan, dichiara: “Questo atteggiamento del PD è veramente incomprensibile ed imprudente. In qualità di cittadino io non mi potrei mai sentire rappresentato da un partito disposto a condannare la propria città ad un debito confrontabile con l’intero bilancio comunale solo per screditare la nuova amministrazione comunale. Faccio appello ai vertici del PD e al loro senso di responsabilità, che in passato li ha contraddistinti in molte, affinchè ravvedano il loro atteggiamento e collaborino con l’amministrazione per fermare questo scempio. Come? Facendo la massima pressione verso i loro Ministri, che, proprio in questi giorni, dovranno decidere in merito alla DIFFIDA PER L’ANNULLAMENTO DELL’AUTORIZZAZIONE PRESENTATA DALL’AMMINISTRAZIONE 5 STELLE, CHE HA TUTTE LE CARTE IN REGOLA PER ESSERE ACCOLTA.”

Be the first to comment - What do you think?
Posted by Gilberto Boscolo - 11 novembre 2016 at 20:18

Categories: Comune di Chioggia, GPL   Tags: , ,

L’AMMINISTRAZIONE INCONTRA LA FRAZIONE DI CAVANELLA D’ADIGE

Nel primo tour delle frazioni è la volta di Cavanella d’Adige, paese più a sud del territorio comunale a confine con il comune di Rosolina. L’incontro è stato cordiale ed utile, molte le segnalazioni dei residenti, dall’utilizzo di Corte salasco alle fognature non funzionanti, passando per la mancanza di illuminazione e la messa in sicurezza della Romea.

Il Sindaco Ferro commenta: “abbiamo preso nota delle molte richieste, ma vogliamo essere realistici, ci impegneremo un punto alla volta al fine di essere concreti e realistici.”

Chioggia 10 Novembre 2016

Be the first to comment - What do you think?
Posted by Gilberto Boscolo - 11 novembre 2016 at 00:41

Categories: Comune di Chioggia, Frazioni   Tags: , ,

DELEGA ALL’ASSESSORA TRAPELLA DEL REFERATO ALLA PESCA

Con proprio decreto n. 55 dell’8 novembre il Sindaco Ferro ha ritenuto opportuno, al fine di migliorare l’organizzazione dell’attività istituzionale dell’Ente, delegare la materia della pesca all’Assessora Trapella.

“Il Settore della Pesca è di vitale importanza per il nostro territorio ed una gran parte dell’economia ruota attorno a questo mondo. Sono orgogliosa di avere ricevuto questo referto che rappresenta uno degli aspetti più vitali della nostra Città, che ci permette di essere conosciuti a livello non solo nazionale, ma anche internazione.   Mi impegno sin da subito ad un dialogo con tutti gli operatori del Settore” afferma l’Assessora Trapella  “al fine di conoscere ed analizzare gli aspetti più salienti e le criticità di questo mondo. Un settore che negli ultimi anni ha subito una mutazione notevole soprattutto a livello normativo, con l’introduzione di regolamenti comunitari non sempre favorevoli ad una realtà tipica come quella dell’Alto Adriatico.” 

Chioggia, 8 novembre 2016

—————————–

Be the first to comment - What do you think?
Posted by Gilberto Boscolo - 9 novembre 2016 at 16:31

Categories: Eventi   Tags: , , , ,

TOUR DELLE FRAZIONI, L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE INCONTRA IL COMITATO DI SANT’ANNA

L’Amministrazione Comunale, continua il tour di visite nelle frazioni. Dopo Valli e Cà Lino ha accettato l’invito del Comitato di Sant’Anna e ieri sera in una sala gremita presso la Sede Parrocchiale, il Sindaco, l’Assessore Marco Boscolo Bielo, alcuni Consiglieri Comunali e la Consigliera Regionale Erika Baldin hanno risposto alle domande rivolte loro dai cittadini della frazione di Sant’Anna.

“E’ stata l’occasione” – spiega il Sindaco Ferro – “per discutere alcuni argomenti importanti che riguardano la frazione di Sant’Anna. La messa in sicurezza delle strade del territorio, compreso il tratto di strada della Romea e la sicurezza sul territorio con la presenza costante di Agenti della Polizia Locale.”

Proprio la messa in sicurezza della Romea, attraversata ogni giorno dai cittadini di Sant’Anna, non solo con le proprie autovetture, ma anche a piedi, è stato l’argomento maggiormente discusso.

“Quello della SS. Romea è un argomento che riveste molta importanza per l’Amministrazione Comunale che rappresento. È fondamentale che tutti coloro che ogni giorno, anche per prendere il pane o recarsi in Chiesa o dal Medico, possano attraversare la Romea in piena sicurezza, senza rischiare incidenti. Sarà dunque sistemato l’incrocio semaforico lungo la Romea. È intenzione a breve, sicuramente nel 2017, effettuare anche un intervento di sistemazione della Strada Vecchia Romea, in modo tale che questa possa diventare una valida alternativa per i cittadini di Sant’Anna.”

Sarà presente comunque nella frazione un Servizio Mobile di Agenti della Polizia Locale che effettuerà controlli sul territorio in modo da garantire una più efficace azione di prevenzione in materia di sicurezza stradale, viabilità e di controllo e sanzione dei parcheggi “selvaggi”, di microcriminalità, di vandalismo e di devianza sociale o minorile. Il Servizio sarà attivo per tutto il periodo invernale. 

Non si è discusso solo di sicurezza, ma anche della ristrutturazione delle Scuole.  

“Siamo intervenuti tempestivamente sulla Scuola P. Penzo” – spiega il Sindaco –  “ed ora ci impegneremo per terminare l’ampliamento della Scuola B. Maderna.”

“Il coinvolgimento e la partecipazione dei cittadini, che in molti casi si costituiscono in Comitati,  in quelle che sono le scelte dell’Amministrazione è molto positivo. Solo attraverso un dialogo costruttivo si possono conoscere i bisogni della popolazione, raccogliere informazioni e raggiungere così risultati certi. Sono sicuro” – afferma il Sindaco Ferro – “che questo sarà il primo di una serie di incontri da realizzare con i cittadini di Sant’Anna.”

Be the first to comment - What do you think?
Posted by Gilberto Boscolo - 4 novembre 2016 at 23:48

Categories: Alessandor Ferro, Frazioni   Tags:

L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE DIFFIDA IL MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO E QUELLO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI PER IL DEPOSITO GPL

Pur essendo iniziati i lavori di realizzazione dell’impianto di GPL già da luglio 2015, la condizione contenuta nella determina di non assoggettamento a VIA dell’ex Provincia di Venezia n. 333/2015, a tutt’oggi non è ancora stata soddisfatta. È quanto rilevato dal Comune di  Chioggia.

La determina di non assoggettamento a VIA è condizionata all’approvazione da parte dell’autorità competente delle necessarie varianti conseguenti all’introduzione del traffico di navi gasiere alla struttura organizzativa e gestionale del porto, emergenti dal piano di sicurezza.  L’esclusione dalla procedura di VIA è subordinata quindi all’adempimento da parte della ditta di alcune prescrizioni. Dovevano essere inviate all’allora Provincia di Venezia le eventuali varianti alla struttura organizzativa e gestionale del porto di Chioggia conseguenti all’introduzione delle navi gasiere.

La determina dell’ex Provincia di Venezia n. 333/2015, così come ribadito dalla stessa Città Metropolitana di Venezia, non può produrre quindi i propri effetti, mancando a tutt’oggi il Rapporto Integrato di Sicurezza Portuale (RISP) contenente i rischi di incidenti rilevanti in ambito portuale, che  doveva quindi essere valutato da un’apposita Conferenza dei Servizi, convocata dall’Autorità Marittima competente (in questo caso la Capitaneria di Porto).

In nessun caso può farsi luogo quindi all’inizio dei lavori senza che sia intervenuto il provvedimento di valutazione dell’impatto ambientale, contenente le condizioni per la realizzazione, l’esercizio e le dismissione dei progetti, nonché quelle relative ad eventuali malfunzionamenti.

Il progetto dell’impianto deve pertanto, di conseguenza, essere assoggettato a procedura di VIA. Conclusione che era già stata prospettata anche dalla Capitaneria di Porto. 

L’Amministrazione ritiene che il decreto interministeriale in oggetto sia annullabile, perché adottato in violazione di più normative cogenti, o quanto meno debba essere revocato per motivi di pubblico interesse e di primaria importanza, quali la salvaguardia dell’ambiente e la salvaguardia della sicurezza della popolazione, entrambi interessi di primaria importanza e costituzionalmente riconosciuti.

Il Comune di Chioggia ha pertanto diffidato i Ministeri interessati affinchè provvedano tempestivamente all’annullamento d’ufficio o, in subordine, alla revoca, ai sensi degli art. 21-quinquies, 21-octies e 21-nonies della legge 241/1990, entro il termine perentorio del 26/11/2016.

“Ci riserveremo” – spiega il ViceSindaco Veronese – “la facoltà di procedere ad inoltrare, a brevissimo termine, esposto alla Procura della Repubblica competente affinché vengano accertate eventuali responsabilità penali degli organi coinvolti nell’iter amministrativo di autorizzazione dell’impianto. Auspichiamo la collaborazione di tutte le Forze Politiche, a maggior ragione del PD di Chioggia, al fine di convincere il Ministro alla revoca dell’Autorizzazione per la costruzione del deposito.

Chioggia, 4 novembre 2016

—————————–

Be the first to comment - What do you think?
Posted by Gilberto Boscolo - 4 novembre 2016 at 16:53

Categories: Eventi   Tags:

APPROVATO IN CONSIGLIO COMUNALE IL BARATTO AMMINISTRATIVO

Finalmente approvato il regolamento sul baratto amministrativo e amministrazione condivisa, un provvedimento molto sentito dal m5s, che già proposto dal movimento nella passata amministrazione. 

Si tratta di un atto provvisorio e sperimentale, che potrà  essere modificato qualora risultasse necessario.

“L’amministrazione lancia pertanto un segnale importante nei confronti della cittadinanza in difficoltà economica ed ora si impegnerà da subito ad emanare le specifiche delibere attuative con le quali si stabiliranno le modalità di partecipazione.

È un peccato che per orgoglio politico le opposizione abbiano attaccato il nostro lavoro fin dalla commissione mentre in consiglio è stato sprecato gran parte del tempo in polemiche anziché impiegarlo utilmente nell’analizzare il regolamento punto per punto. Con umiltà senza inutili battibecchi, possiamo e dobbiamo lavorare per il bene della nostra città” commentano gli assessori Stecco e Trapella.

Dispiace che buona parte dell’opposizione non abbia colto il tema se non per utilizzarlo come strumento di attacco politico, producendo un ostruzionismo durante i lavori della commissione prima e del consiglio poi, che per tale motivo è terminato a notte fonda.

“Le opposizioni non riescono a comprendere che questi atteggiamenti non sono più producenti nemmeno per loro stessi e che aumentano le distanze  tra le istituzioni e la popolazione” – commenta il capogruppo Paolo Bonfà – “il m5s guarda con concretezza e velocità alle proposte utili per la collettività senza pregiudizi di lotta partitica e sarebbe pronto a mettere in campo questa ed altre azioni senza complicazioni. Saremo comunque sempre aperti a confronti qualora le opposizioni dimostrassero un atteggiamento di collaborazione sana e senza ostruzionismo”.

BG

Chioggia, venerdì 28 ottobre 2016

—————————–

Be the first to comment - What do you think?
Posted by Gilberto Boscolo - 28 ottobre 2016 at 23:40

Categories: Eventi   Tags:

PERCHE’ DEL NO ALLA RIFORMA COSTITUZIONALE DEL 4 DICEMBRE

IMG_20161020_001716Buonasera, vi comunichiamo che il 21 ottobre 2016 h. 21 presso la sala riunioni del museo civico si terrà serata approfondimento su
IL PERCHE’ DEL NO ALLA RIFORMA COSTITUZIONALE DEL 4 DICEMBRE

OSPITI:

Enrico Cappelletti – Senatore Movimento 5 Stelle
Matteo Conz – Avvocato esperto
Erika Baldin – Consigliere regionale M5S
Alessandro Ferro – Sindaco M5S Chioggia
I rappresentanti del Consiglio comunale del M5S di Chioggia

Vi aspettiamo numerosi!

Be the first to comment - What do you think?
Posted by Chioggia a 5 stelle - 19 ottobre 2016 at 23:51

Categories: Giurisprudenza, MoVimento, Referendum   Tags: , , , , , ,

Alessandro Di Battista a Chioggia per dire No al referendum costituzionale

COSTITUZIONE COAST TO COAST

Il 16 Agosto alle 20:30 Alessandro di Battista sarà in Piazzale Italia di Sottomrina per spiegare le ragioni del NO al referendum sulle riforme costituzionali made in Renzi-Boschi-Verdini. 

Saranno presenti i consiglieri Regionali Erika Baldin e Jacopo Berti
Ci saranno i Consiglieri Comunali e gli assessori del M5S di Chioggia 
“Mi sento una responsabilità addosso. Quella di dare un contributo per difendere la sovranità popolare e i principi della Costituzione (che andrebbe cambiata ma per dare più potere ai cittadini, non per accentrare tutti i poteri in mano ad un uomo solo al comando). Io ho scelto questo modo per “difenderci” ma ognuno può fare tanto. Ognuno di voi può organizzare comizi in piazza, dibattiti, cene tra amici, momenti di approfondimento. Potete fare video di spiegazione e postarli sui social, potete prendere un megafono e andare in un parco. Possiamo fare un mucchio di cose se ci comportiamo, davvero, da cittadini sovrani. Basta alzarsi dal divano e ricordarsi che “fare è il miglior modo di dire”!
Mi conoscete, sapete che per me è un piacere stare in piazza con voi. Io mi ricarico così e soprattutto, grazie a voi, riesco a tenere la barra dritta, a non perdere la giusta direzione.Per me viaggiare è sempre stato un modo per trasformare pensieri in azioni. Da ragazzo, quando iniziai a sentire quella sana inquietudine mi sono messo in viaggio direzione Guatemala dove ho lavorato in alcune comunità indigene. A 30 anni, quando vedevo il mio Paese sprofondare nell’ingiustizia mi sono messo in viaggio verso casa. Oggi che la nostra sovranità è in pericolo sento ancora il bisogno di mettermi in viaggio. Non lasciatemi solo, datemi una mano. Coinvolgete amici e parenti e portateli in piazza, così si potranno fare un’idea su come votare ad ottobre.

Alessandro Di Battista

Be the first to comment - What do you think?
Posted by Gilberto Boscolo - 12 agosto 2016 at 21:21

Categories: Eventi   Tags:

Pagina successiva »