I parassiti della Politica: “c’è ancora del lavoro da fare” (ancora?dopo 20 anni in Regione?)

politico poltronaMeglio (o peggio?) di Vasco Errani in Emilia Romagna e soprattutto di Roberto Formigoni in Lombardia, così anche Chioggia rientra tra le città che possono vantare un prestigioso “Parassita della Politica” tra i suoi cittadini.

Nonostante 20 anni di servizio (e per giunta con la coalizione di maggioranza) come consigliere regionale il suo spot è “C’è ancora del lavoro da fare”.

Si tratta, come avrete ben capito, di Carlo Alberto Tesserin che si ricandida in Regione veneto per il quinto mandato.

Ecco il curriculum preso dal sito della Regione Veneto:

Nato a Chioggia (Ve) il 15 gennaio 1938, perito commerciale, dirigente d’azienda, maestro del lavoro, è stato eletto in Consiglio regionale per la prima volta nel 1990. Assessore regionale alla cultura e formazione professionale fino al 1992, vicepresidente della Giunta regionale nel 1993 e presidente della commissione consiliare Cultura e Turismo dal 1994 al 1995, è stato rieletto nel 1995 nella lista del Partito popolare e nel 2000 in quella di Forza Italia. Presidente della commissione Affari istituzionali dal 2000, dal 2003 ha presieduto la commissione regionale Statuto. Dal 2004 al 2009 è stato consigliere provinciale a Venezia. Rieletto in Regione nel 2005, è vicepresidente vicario dell’assemblea regionale.

Ma non basta, bisogna far meglio del Duce e si ricandida al Consiglio Regionale anche per le elezioni del 2010 per raggiungere quota 25 anni in Regione.

Qualcun altro, (sull’altra sponda)  sta seguendo le sue orme (Lucio Tiozzo) e si ricandida per il terzo mandato, ma al confronto è ancora un dilettante (almeno sotto questo aspetto).

A questi signori diciamo che:

NESSUNO VI HA DATO LA DELEGA AD OCCUPARE A VITA LE ISTITUZIONI COME DEI PARASSITI SULLE SPALLE DEI CITTADINI!!!!

Due mandati in Regione (cioè 10 anni) sono più che sufficienti per fare qualcosa di importante ed utile per i cittadini, poi si torna a fare il proprio lavoro come tutte le persone fanno normalmente.

Lo avevamo chiesto nel referendum di iniziativa popolare dell’8 Settembre 2007 (350.000 firme ancora ferme in commissione al Senato) per i parlamentari e lo ribadiamo ora per i consiglieri regionali, presidenti della regione ed in generale per tutti gli enti istituzionali (Comuni, Provincie, Regioni e Parlamento).

L’attività politica non può diventare un lavoro a tempo indeterminato che spesso finisce per  intrecciarsi con affari.

Quando si verificano situazioni simili (attualmente la maggioranza dei politici) chi ne fa le spese alla fine sono sempre i cittadini .

p.s.: la vignetta è puramente satirica (anche perchè gli inceneritori sarebbero da smantellare tutti).

Condividi sui Social

2 comments for “I parassiti della Politica: “c’è ancora del lavoro da fare” (ancora?dopo 20 anni in Regione?)

  1. pangio69
    3 aprile 2010 at 15:55

    Buonasera,purtroppo il risultato è che non è cambiato nulla dopo queste elezioni regionali,chi era seduto prima lo è anche adesso,alla faccia del cambiamento.

  2. Gilberto Boscolo
    3 aprile 2010 at 17:40

    Purtroppo è ancora così, ma era evidente che a parte il nostro piccolo ed ancora debole gruppo non c’è NULLA ma proprio nulla di nuovo a Chioggia.
    Questo ha favorito moltissimo la rielezione di Tesserin e Tiozzo, i quali sono semplicemente i classici esempi di modelli politici (parassiti) A VITA proposti dai partiti.
    Tra la gente poi c’è un’altissima percentuale di menefreghismo, il che spiega anche la poca e scarsa rappresentazione che il nostro comune ha avuto a livello regionale e nazionale negli anni.
    Ed i risultati si vedono in quanto ad arretratezza o precarietà di strutture del nostro territorio(es. vie di comunicazione).
    Noi come MoVimento siamo solo all’inizio e chiunque voglia contribuire è il benvenuto!

Lascia un commento