Il programma: DEMOCRAZIA PARTECIPATIVA

Coinvolgere i cittadini nell’amministrazione comunale è una priorità assoluta. Non possiamo più tollerare che la politca venga ancora strumentalizzata da comitati d’affari a beneficio loro e dei politici che la applicano e ai danni degli enti pubblici. La politica deve essere aperta a tutti e partire dal basso. Rovesciare la piramide: i cittadini decidano le priorità, eleggano dei dipendenti prestati alla politica (democrazia rappresentativa), li controllino ed interagiscano con loro attraverso la democrazia partecipativa. Sembra un’utopia ma può diventare realtà. Mandiamo a casa questa classe politica autoreferenziale composta da parassiti!!!

2) DEMOCRAZIA PARTECIPATIVA
·Modificare lo Statuto comunale per dare ai cittadini la possibilità di esercitare, oltre ai Referendum “Consultivi”, anche Referendum “Deliberativi”, “Confermativi” e “Abrogativi”, senza quorum ;
·Obbligo per l’amministrazione di indire Referendum Confermativi su tematiche prestabilite (es. : viabilità locale e opere di media/grande dimensione) per l’approvazione definitiva delle delibere;
·Modificare lo Statuto comunale, abbassando a 1/3 il numero dei consiglieri comunali necessari per indire referendum;
·Introduzione del Bilancio Partecipativo;
·Consigli comunali aperti di zona per problematiche specifiche nelle frazioni e quartieri.

Gilberto Boscolo – Candidato sindaco (portavoce) Movimento 5 Stelle Chioggia

Condividi sui Social

Lascia un commento