Raccolta differenziata: riuscirà Chioggia a raggiungere gli obiettivi minimi?

Leggendo il Piano Finanziario T.I.A. per l’anno 2011 sono rimasto perplesso sulle modalità con le quali Veritas intende raggiungere gli obiettivi minimi di raccolta differenziata fissati dal Piano Provinciale di Raccolta Rifiuti, non essendo previsti sostanziali variazioni di metodoligia di raccolta rifiuti nei prossimi anni.

Ho pertanto presentato in data 12 Luglio 2011, un’interpellanza che riporto in questo post, all’assessore competente. Dovrebbe venire discussa nel prossimo Consiglio Comunale.

Oggetto: Interpellanza sul raggiungimento obiettivi minimi Raccolta Differenziata anni 2011-2012 nel Comune di Chioggia

Visto

che per l’anno 2010 è stato raggiunta nel Comune di Chioggia la percentuale del 53,67 % di Raccolta Differenziata come visibile nella Delibera del Commissario Prefettizio n. 70 del 29/03/2011, con la quale è stato approvato il Piano Finanziario T.I.A. 2011-2013,

Visto

il Piano Finanziario T.I.A. 2011 (Delibera Comm. Straordinario n. 70 del 29/03/2011) attualmente vigente, del quale riporto il capitolo 5.3:

Per il raggiungimento dell’obiettivo di una percentuale di Raccolta Differenziata superiore al 55% nel 2011 sono previsti servizi di raccolta dedicati per alcune utenze non domestiche che hanno produzioni specifiche di rifiuti ed in particolare:

  • per quelle che producono elevate quantità di rifiuti riciclabili è previsto il posizionamento di contenitori di grossa capienza;
  • per quelle che producono imballaggi in cartone ed in plastica (cassette ortofrutta) è previsto un servizio dedicato. Le stesse aziende devono organizzare la raccolta degli imballaggi in maniera differenziata;

  • per i venditori ambulanti di riva Vena è previsto il servizio porta a porta della frazione organica (scarti di frutta e verdura); agli utenti vengono consegnati sacchi in plastica;

  • per gli uffici pubblici e scuole raccolta carta e cartoni;

  • per gli uffici pubblici, banche scuole, aziende, uffici amministrativi e quelle utenze che usufruiscono del servizio raccolta carta e cartone è prevista la raccolta delle cartucce esauste prodotte da fotocopiatori e stampanti;

  • per le attività balneari verrà mantenuto nel periodo estivo il servizio del VPL porta a porta, lo stesso dicasi per i bar e ristornati del Centro Storico di Chioggia e Sottomarina.

Considerando

gli obiettivi minimi di raccolta differenziata fissati dal Piano Provinciale di gestione dei rifiuti urbani approvato nel mese di dicembre 2007:

almeno il 45% entro il 31/12/2008

almeno il 50% entro il 31/12/2009

almeno il 60% entro il 31/12/2011

almeno il 65% entro il 31/12/2012

Considerando

che nel Regolamento per l’applicazione della T.I.A. Vigente non è prevista l’introduzione del sistema di raccolta porta a porta e che pertanto la parte variabile della tariffa non sarà rapportata alla quantità reale di rifiuti indifferenziati e differenziati prodotti sia per le utenze domestiche che per le non domestiche, essenziale leva di stimolo per le utenze all’aumento della quantità di rifiuti differenziati,


Si chiedono agli Assessori competenti ed al Sindaco

con quali altre metodologie Veritas intende raggiungere tali ambiziosi obiettivi minimi.

Gilberto Boscolo – Consigliere Comunale Movimento 5 Stelle.


Condividi sui Social

Lascia un commento