La strana erosione dell’argine sud del Fiume Brenta: interrogazione presentata

Transitando sul ponte del fiume Brenta in località Brondolo di Chioggia in direzione sud (verso Ravenna) molti avranno notato una pericolosa ed anormale erosione del tratto di argine sud del fiume Brenta, compreso tra il ponte della SS.Romea e quello ferroviario della linea Chioggia-Rovigo.

La scarpata dell’argine a ridosso del ponte è completamente erosa da essere a poche decine di centimetri dal ciglio asfaltato di via Canal di Valle che transita sull’argine del fiume. Il fenomeno è apparso con evidenza negli ultimi tre anni circa ed è di non facile spiegazione e soprattutto risoluzione.

Di sicuro però non si può non ricordare che alcuni anni prima del verificarsi del fenomeno erosivo, è stata completamente bonificata una vasta fascia golenale per una larghezza di alcune decine di metri, proprio nel tratto arginale adiacente alla zona oggetto di erosione. Il tutto regolarmente previsto da una scheda n. D3.2/2 del Piano Regolatore Generale vigente al fine di trasformare la zona in una darsena.

In ogni caso oramai non rimane che ripristinare celermente la scarpata arginale ed eventualmente escogitare qualche metodo di protezione anti-erosione. Conosciamo bene come i mutamenti climatici in atto si esprimano anche con violente e concentrate precipitazioni, che in concomitanza con piene del fiume Brenta, potrebbero creare gravi pericoli idraulici e per la viabilità di via Canal di Valle qualora l’argine interessato non venisse ripristinato. Interventi per i quali il Comune di Chioggia dovrà obbligatoriamente coinvolgere il Genio Civile. L’interrogazione che ho presentato in merito spero venga discussa al più presto in Consiglio Comunale.

Gilberto Boscolo – Consigliere comunale

Condividi sui Social

Lascia un commento