Chioggia verso il dissesto finanziario, ma gli sprechi continuano

Come preannunciato in fase di approvazione del bilancio di previsione 2012, l’amministrazione comunale di Chioggia conferma la propria insostenibile politica finanziaria e ribadisce che gli impegni di spesa (sprechi compresi) vanno portati a termine a qualunque costo. E tanti saluti alle leggi dello stato e ai danni e conseguenze che ne deriveranno nel 2013 per i cittadini a causa dello sforamento del Patto di Stabilità interno.

La cosa ha poi dell’incredibile se pensiamo che ad una segnalazione congiunta del Ragioniere e del Segretario generale, in data 13/11/2012, con la quale si sottolineava l’opportunità di bloccare tutti gli impegni di spesa fino a fine 2012 per tentare di limitare il più possibile lo sforamento del patto di stabilità, la Giunta comunale invece ha fatto spallucce e non solo non ha deliberato nessun provvedimento per bloccare le spese, bensì ne ha deliberato di nuove senz’altro non indispensabili (DG Incarico piani urbanisticiDG Finanziamento SST del 14/11/2012).

Una scelta politica chiara delle cui conseguenze la Giunta si assumerà tutte le responsabilità di fronte ai cittadini.

Le conseguenze per l’anno 2013 saranno:

– Riduzione dei trasferimenti statali al Comune per una cifra pari all’ammontare dello sforamento;

– Blocco delle assunzioni;

– Limiti di spesa equiparati all’importo annuale medio degli ultimi tre anni;

– Riduzione delle indennità degli amministratori.

L’unica speranza di rispettare il Patto di Stabilità sarebbe l’erogazione entro il 31/12/2102 da parte del Governo dei 7.500.000€ per la Legge Speciale per Venezia e Chioggia, cosa tutt’altro che certa o attraverso la vendita di immobili comunali, cosa alquanto improbabile visto che le procedure pubbliche per le alienazioni non sono ancora state attivate.

Un’amministrazione comunale che dopo una costante immobilità dimostra di essere incapace, di non avere le mani libere (soprattutto nella scelta di mantenere in vita il buco nero SST spa) di poter gestire il bilancio comunale e con testardaggine sta portando il Comune di Chioggia al dissesto finanziario pur essendo consapevole fin da inizio anno delle difficoltà finanziarie generali e dei rischi che una gestione come quella attuata comporta.

Dopo questo non rimane che chiedere le dimissioni dell’intera giunta ed in particolar modo dell’assessore al bilancio.

Gilberto Boscolo – Consigliere comunale

 

Condividi sui Social

Lascia un commento