LE ACCUSE DEL PD PROVANO L’ATTACCO POLITICO DEI SINDACATI CONTRO L’AMMINISTRAZIONE M5S

L’indisponibilità da parte dei rappresentanti dei dipendenti comunali a trovare una mediazione in merito al contenzioso sorto tra quest’ultimi ed il Comune sta assumendo aspetti grotteschi. La controversia era sorta inspiegabilmente per il presunto minore stanziamento economico per i fondi per la produttività e progettualità rispetto all’anno precedente, salvo poi dimostrare che l’importo complessivo di €78.000 corrisponde esattamente a quello del 2016, spostato tutto sulla razionalizzazione della spesa in quanto non è verosimile pensare di premiare nuove progettualità a due mesi dal termine dell’anno solare.

“È impensabile premiare progettualità inesistenti che non possono ovviamente essere svolte nei due mesi finali dell’anno, semmai avrebbero dovuto essere presentati ad inizio anno e valutati per essere premiati. La meritocrazia deve essere attuata nella pubblica amministrazione se vogliamo migliorarne la qualità dei servizi erogati. Per questo abbiamo ritenuto opportuno spostare i finanziamenti delle progettualità nel fondo produttività mantenendolo della stessa cifra complessiva dello scorso anno in modo che per i dipendenti non cambi nulla in termini retributivi.” – commenta il Sindaco Alessandro Ferro – “Quando ci siamo insediati nel Giugno 2016, nel bilancio di previsione dell’amministrazione Casson i capitoli della produttività e della progettualità erano vuoti, ma non c’era stato nessun accenno di protesta o lamentela, ora con l’ammontare identico allo scorso anno, ovvero 78.000€, si minacciano scioperi e proteste. Ovvio che l’incongruenza fa emergere l’aspetto strumentale e politico di tale vicenda.”

Continua il Sindaco: “Infatti, non a caso insieme ai sindacati ora si inserisce il PD con il consigliere-sindacalista Montanariello, nell’attacco all’amministrazione del m5s, con critiche infondate sulle progettualità. Risibile poi la provocatoria proposta di risparmiare i fondi licenziando l’ Assessore al turismo ed il Segretario particolare, in primo luogo perchè l’organico degli amministratori esistente è già insufficiente numericamente per una città di 50.000 persone con tutte le problematiche aggiuntive di un comune costiero, in secondo luogo perchè comunque l’importo risparmiato sarebbe notevolmente inferiore ai 70.000€. Se proprio Montanariello vuole trovare delle economie la smetta di chiedere la convocazione di numerose commissioni consiliari inutili che gravano nei costi dell’ente e inoltre riprenda il suo partito di governo che non rinnova il contratto dei dipendenti pubblici fermo da nove anni”

Condividi sui Social

Lascia un commento